Il sistema Ariele – la scelta della chance-

Un criterio diverso di scelta della chance nel sistema Ariele

In questo ultimo articolo dedicato al sistema Ariele ci occuperemo della scelta della chance.  L’impostazione originale dell’ Ariele indica di puntare due dozzine o due colonne mentre  la nostra variante  prevede  4 sestine differenti. Si sa che nella roulette una strategia di scelta della chance (la selezione del colpo) non può portare vantaggi  sicuri. Tuttavia riteniamo che una modalità di selezione basata sempre sui medesimi principi e soprattutto abbinata ad un metodo intelligente di gestione del capitale e che esclude una ricerca ostinata dell’evento, possa comportare maggiori possibilità di lasciare il casinò avendo fatto fruttare il proprio investimento. Arriviamo pertanto alla descrizione della modifica del nostro  sistema Ariele.

 

Descrizione della modifica

Aspetteremo che in quattro colpi si presentino quattro diverse sestine ed effettueremo il gioco su queste  quattro sestine puntando 2 pezzi su ognuna di queste. Se il colpo risulterà vincente avremo incassato 12 pezzi,  cioè 4 di guadagno; se invece il colpo sarà perso saremo a -8. Non tenteremo però una nuova giocata ma accuseremo la parziale perdita aspettando  una nuova occasione di sortita di 4 sestine diverse. A quel punto effettueremo la nuova puntata che sarà questa volta di 4 pezzi per chance, cioè 16 pezzi totali.  Se il colpo fosse vincente avremmo raggiunto il pareggiare del nostro capitale. Viceversa, se perdente accuseremmo un saldo negativo di 24 pezzi con la necessità di avere 2 colpi  vincenti per far guadagnare quanto già investito. Come già spiegato nell’articolo precedente, quando il primo colpo non sarà stato vincente, una volta arrivati al pareggio di cassa, effettueremo un’ultima puntata di 4 pezzi, 1 per sestina, per garantire un utile minimo.

Pur non costituendo  vantaggio matematico, questa modifica del sistema originale si pone come obbiettivo quello di sfruttare  il ritardo di una delle sei sestine. Infatti, nel momento in cui una sestina raggiunge l’assenza di almeno 7 colpi, di fatto mette il giocatore nella vantaggiosa posizione  di contare su 24 numeri  favorevoli  e solo 7 (la quinta sestina e lo zero) contrari ma d’esser pagato come se il rapporto fosse 24/12. Non male soprattutto se la tecnica viene impiegata nelle roulette online dove la velocità di gioco è maggiore ed il casinò permette giocate anche di pochi centesimi. Parimenti interessante il gioco condotto al casinò tradizionale dove i tanti tavoli aperti ed i totem concedono tante occasioni per giocare e vincere.

2 pensieri su “Il sistema Ariele – la scelta della chance-

  1. Ritengo tu non l’abbia mai giocato. E’ perdente non solo alla lunga, ma anche nel breve, teoricamente e praticamente. Giocalo, e poi mi saprai dire.
    Sandro V.

    1. Ciao Sandro,

      nel ringraziarti per l’intervento ti rivelo anche tutta la mia sincera ammirazione per le certezze che esprimi anche se penso che siano totalmente fuori luogo. Glisso su ciò che tu ritieni in merito ad eventuali mie giocate perché sia tu che io potremmo dire, al proposito, qualsiasi cosa senza poterla dimostrare e quindi non faremmo altro che fomentare inutili polemiche. Glisso anche su concetti come “alla lunga” o “nel breve” perché sono evidenti e nette sia l’approssimazione che l’imprecisione e la personale valutazione.Sul fatto che sia perdente non so cosa tu intenda con esattezza, comunque una precisazione importante è d’obbligo: da un punto di vista matematico, il sistema Ariele è indiscutibilmente vincente perché ha a suo favore 24 numeri contro 13, il che significa che ogni volta che lo si gioca si ha il 64.9% di probabilità di vincere contro un misero 35.1% di perdere e poiché, iniziando un attacco, si arriva al pareggio di cassa nel momento in cui vi è parità tra colpi vinti e colpi persi, anche un bambino capirebbe che con le percentuali sopra riportate, percentuali certe e immutabili, risulta abbastanza frequente la situazione in cui i colpi vinti sono maggiori dei persi. Fin qui direi che nulla di opinabile può essere detto o scritto. Se poi la tua affermazione in merito al fatto che sia perdente si basasse sulla constatazione, verissima, che quando vinci hai l’utile di 1 pezzo mentre se perdi il saldo negativo è di 2, credo di aver indirettamente già risposto in uno degli articoli relativi al sistema ma, nel caso, potrei essere più esplicito. Al proposito specifico solo che iniziando ogni attacco avendo come méta il raggiungimento della parità tra colpi vinti e colpi persi (chiudendo chiaramente in positivo ed incamerando quindi la vincita ogni qual volta ci si trovi in una condizione più vantaggiosa) per cercare poi il pezzo di utile, una volta raggiunta tale parità, al colpo successivo (come indicato nell’articolo sopra), per non concludere positivamente il gioco e dover proseguire oltre il 2° colpo, occorre obbligatoriamente perdere i primi 2 colpi, fatto questo che ha il 12.32% di possibilità di manifestarsi…

      Leo Martini Lorenzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.